Ecco l’elenco dei luoghi più suggestivi e cosa fare a Lisbona, capitale del Portogallo.

Il quartiere della Baixa

È la parte più importante della città portoghese. “Vittima” del terremoto nel 1755, la Baixa è stata accuratamente ricostruita. Modello esemplare di architettura neoclassica, il quartiere offre principalmente tre posti da non farsi scappare: l’Elevador de Santa Justa, la Praca do commercio e la Praca do Rossio con la stazione. Quest’ultima è caratterizzata da un pavimento bianco e nero con l’effetto dell’onda e nominato “mar largo” dagli abitanti della zona. La stazione è formata all’entrata da un doppio ferro di cavallo ed è un’opera d’arte in stile neomanuelino.

Il Bairro Alto di Lisbona

Il Bairro Alto è stato per molto tempo la zona delle famiglie ricche che volevano evitare le parti più pericolose della città. Nel corso del tempo si sono aggiunti anche artisti e creativi, gli antiquari, le librerie e i ristoranti. Il Bairro Alto è molto frequentato dai giovani per il divertimento offerto.

Il Chiado

Questa parte di Lisbona viene chiamata così perchè qui veniva spesso Antonio Ribeiro, poeta e prete, detto anche “O Chiado” (che significa “astuto”, “malizioso”). Anche questo posto è stato oggetto di una ricostruzione a causa di un incendio avvenuto nel 1988. È pieno di negozi eleganti, teatri e librerie e in Rua Garrett si trova il caffè “A Brasileira”. Si consiglia anche di vedere le rovine gotiche della Chiesa del Carmo.

Belém di Lisbona

Le vicende del quartiere di Belém si stringono attorno alle scoperte marittime portoghesi del sedicesimo secolo. Qui sono situati alcuni monumenti importanti come il Padrão dos Descobrimentos e il Monastero dei Jerònimos, oltre ai caratteristici giardini colorati. Una menzione particolare per la Torre di Belém, faro e fortezza del porto di Restelo.

Monastero dei Jerònimos

L’opera architettonica più importante di Lisbona è proprio il Monastero dei Jerònimos. Edificato nel 1505 per celebrare il ritorno di Vasco de Gama per aver scoperto l’itinerario per l’India. Nominato patrimonio dell’umanità dall’Unesco, sono presenti la chiesa di Betlemme dove giacciono le tombe di Vasco de Gama e Luis Camoes.

Un altro quartiere di Lisbona: Alfama

Alfama è caratterizzata da vicoli poco larghi (4 m) con una pendenza del 14% per cui occhio all’equilibrio. Rimarrete affascinati dalla vita caotica e intensa che pullula in questa parte della città.

Il Miradouro de Santa Luzia

Il Miradouro de Santa Luzia si trova sotto il Castello de Sao Jorge. Da qui non solo si scorge l’orizzonte della città e Alfama, ma anche delle piastrelle decorate chiamate azulejos che formano anche due mosaici della chiesa di Santa Luzia, raffiguranti il Terreiro do Paco e i crociati alla rioccupazione di Lisbona.

Dove e cosa mangiare

Gustate i piatti tipici portoghesi nelle cosiddette tascas, caffetterie umili dove si mangia bene spendendo poco. Come antipasto di solito portano formaggio di capra, un tipo di prosciutto affumicato, vari affettati e olive nere. Da assaggiare assolutamente il bacalhau, il cozido a portuguesa e il sarrabulho, accompagnati dal vino di Porto.

Iscriviti alla newsletter di buonivacanza

e ricevi le Offerte Esclusive e Segrete dei Luoghi più Belli in Italia e nel Mondo


Acconsento al trattamento dei dati e all'utilizzo degli stessi
Accetto le Condizioni presenti sull'informativa Privacy come al punto pubblicità

Commenti