Cosa fare assolutamente se siete a Londra? Visitare Piccadilly Circus, la piazza più famosa del Regno Unito che è anche un centro di ritrovo vivace e colorato, che porta con se l’atmosfera di una città tipicamente inglese come Londra.Il suo nome ha un’origine curiosa perché richiama il nome tradizionale dei colletti che andavano di moda intorno al ‘600 e che erano denominati “picadils”.

Piccadilly Circus: la storia

Il terreno dove orientativamente sorgeva l’antica sede della piazza e che all’epoca si trovava in aperta campagna, fu acquistato proprio da uno dei più famosi sarti della città: Robert Baker.
Il sarto ebbe l’idea di costruire un’importante dimora a cui diede il nome di “Piccadilly Hall”, da cui la prima parte del nome della piazza.

Il nome “circus” fu dovuto alla sua originaria forma circolare, paragonabile a quella che oggi si può considerare una “rotatoria”, in quanto era stata pensata per smaltire l’inteso traffico che affluiva dalle vie vicine, quando i confini di Londra si estesero. La sua costruzione iniziò dunque nel 1819 e, anche se con il tempo le varie risistemazioni urbane, l’ultima delle quali è durata qualche decennio dopo la II guerra mondiale, hanno ridimensionato la forma circolare, rimane il punto d’incontro più ambito della città.

Al centro di Piccadilly Circus si trova una fontana monumentale chiamata “Shaftesbury Memorial Fountain” dedicata all’omonimo politico e riformatore inglese e che rappresenta l’angelo della carità cristiana. La fontana è da sempre testimone della vita di questa famosa piazza e solo durante la guerra lo stesso angelo fu eliminato per lasciare spazio alle esigenze di allarmi antiaerei o alla pubblicità del periodo bellico.

Piccadilly Circus è anche famosa per avere delle incredibili insegne luminose, che la rendono molto allegra e suggestiva specialmente di sera.

Piccadilly Circus: il motore dell’economia londinese

E’, infatti, il cuore dello shopping con i negozi più famosi di tutta Londra, favorita anche dalle vie vicine che sono veri e propri centri per gli acquisti. Non si trova lontano il quartiere di Soho, notoriamente punto di ritrovo per la comunità gay. A notte inoltrata la piazza è anche meta della prostituzione.

Qui le più grandi società e i prodotti più famosi del mondo fanno a gara per avere un ambitissimo spazio, perché è una delle piazze più frequentate del Regno Unito. Le insegne si trovano però solo su un palazzo, all’angolo con Regent Street, probabilmente per non rovinare l’estetica di quelli che la circondano in stile neoclassico e per evitare l’effetto confusionario di innumerevoli stimoli luminosi.

La storia racconta che la prima insegna fu installata nella stessa piazza nel 1910 e da allora è divenuta una vera e propria tradizione tanto che, al pari delle bandiere sui palazzi più importanti del potete politico e monarchico, in occasioni di eventi tristi le stesse vengono spente in segno di rispetto. E’ successo, per esempio, quando venne a mancare la principessa Lady Diana Spencer nell’incidente di Parigi.

Per chi la visiterà, il consiglio è quello di raggiungerla in metro, che si trova proprio al di sotto della piazza, per avere un colpo d’occhio davvero d’effetto. Le vie vicine sono quelle dove fare compere come Shaftesbury Avenue, Coventry Street alla fine della quale c’è Leicester Square e ancora The Haymarket, con un’infinità di negozi molto glamour e decisamente alla moda. Vi trovate nel cuore di West End, la zona turistica per eccellenza e più caratteristica: Piccadilly Circus è considerata da molti il simbolo per eccellenza di Londra. Per gli appassionati di teatro, non perdetevi quelli a Shaftesbury.

Iscriviti alla newsletter di buonivacanza

e ricevi le Offerte Esclusive e Segrete dei Luoghi più Belli in Italia e nel Mondo


Acconsento al trattamento dei dati e all'utilizzo degli stessi
Accetto le Condizioni presenti sull'informativa Privacy come al punto pubblicità

Commenti