Gli Champs Elysees, o meglio l’Avenue degli Champs Elysees, è una delle strade metropolitane più celebri al mondo, nonché una delle più visitate dai turisti provenienti da tutto il globo.

Il vialone comincia nel punto in cui Rue de Rivoli si getta in Place de la Concorde e continua per circa due chilometri, fino a raggiungere Place Charles de Gaulle ed il suo Arco di Trionfo. Teatri, caffè, negozi, cinema, centri commerciali e ristoranti di lusso si assiepano sui lati del viale più ampio della città e partecipano ad incrementare lo straordinario fascino di Parigi.

Champs Elysees: le origini

Gli Champs Elysees nacquero nel 1616, quando la seconda moglie di Enrico IV di Francia, Maria de’ Medici, decise di farvi realizzare uno spettacolare viale alberato che congiungesse la Tuileries con l’area nella quale sorge il Louvre.

Alla fine del 1700, la strada era già diventata una delle vie più alla moda del centro parigino, frequentata da sovrani, cortigiani e nobili.

Nel 1828, gli Champs Elysees vennero risistemati dal comune di Parigi che ne aveva assunto la proprietà e furono dotati di fontane, lampade e graziosi percorsi pedonali.

Il 14 luglio di ogni anno, la strada diviene teatro della più grande ed importante parata militare che si tiene in Francia, alla presenza delle maggiori cariche militari e politiche del paese, compreso il Presidente della Repubblica.

Champs Elysees: cosa visitare

Passeggiare sugli Champs Elysees è un’emozione unica, da vivere con gli occhi rivolti all’insù, osservando le fantastiche architetture settecentesche ed ottocentesche che si affacciano sulla strada.

La via fa parte dell’asse storico sul quale venne disegnata la città ed i suoi immediati dintorni offrono una carrellata di monumenti e musei unici, tra i quali è doveroso citare la statua equestre di Luigi XIV, sistemata all’interno della Cour de Napoleon del Louvre, i giardini della Tuileries, l’obelisco di Place de la Concorde, l’Arco di Trionfo, i musei del Petit Palais e le Galeries Nationales del Grand Palais. Ma una passeggiata sugli Champs Elysees riveste anche un motivo più che valido per darsi allo shopping di lusso, sebbene questo non possa essere propriamente considerato un passatempo adatto a tutte le tasche.

Tuttavia, non mancano gli store accessibili a chiunque, come Monoprix, Guerlain, Sephora, Zara, Virgin, H&M, Levi’s, Benetton, il Disney Store e persino lo store Adidas più grande del mondo.

Le boutique più lussuose? Louis Vuitton, Dior, Cartier, Lancel, Hugo Boss, Fendi, Gucci, Valentino e chi più ne ha più ne metta.

Chi ha intenzione di trascorrere una serata nella magica atmosfera degli Champs Elysees potrà trovarvi anche ristoranti, club e discoteche fra i più gettonati della capitale, quali il Duplex, un club multipiano ubicato a poche decine di metri dall’Arco di Trionfo, ed il The Queen, una delle discoteche più celebri del mondo, nella quale si sono esibiti artisti del calibro di David Guetta (che ne è stato anche il direttore artistico), Bob Sinclar, Armin Van Buuren e tanti altri.

I parigini adorano trascorrere la sera del 31 dicembre sugli Champs Elysees, evento durante il quale la strada resta chiusa al traffico e si illumina in attesa del nuovo anno. Durante il Natale, la zona è sede di uno dei mercatini più vasti al mondo.

Iscriviti alla newsletter di buonivacanza

e ricevi le Offerte Esclusive e Segrete dei Luoghi più Belli in Italia e nel Mondo


Acconsento al trattamento dei dati e all'utilizzo degli stessi
Accetto le Condizioni presenti sull'informativa Privacy come al punto pubblicità

Commenti